Cic edizioni internazionali
Giornale Italiano di ostetricia e ginecologia

Incidenza di menometrorragie in donne con ipotiroidismo sub-clinico in climaterio premenopausale

Articolo Originale, 85 - 88
Tag this article
Abstract
Full text HTML Full text PDF
Versione italiana
Riassunto: Incidenza di menometrorragie in donne con ipotiroidismo sub-clinico in climaterio premenopausale.
N.C. Placenti, I. Tomaselli, L. Giuffrida, O. Valenti, E.V.I. Risoleti, C. Napoli

Numerose esperienze cliniche hanno riportato un’alta incidenza di ipotiroidismo subclinico in donne con menometrorragie.
Presso il nostro presidio ospedaliero abbiamo valutato lo stato funzionale della tiroide di 123 donne apparentemente eutiroidee che sono giunte alla nostra osservazione lamentando menometrorragie.
Abbiamo sottoposto queste pazienti al TRH test e valutato i livelli di T3 e T4 e di TSH.
Le pazienti con livelli serici di TSH > 30 mU/L dopo TRH test sono state considerate positive e affette da ipotiroidismo subclinico in assenza di sintomatologia specifica.
Delle 123 donne esaminate il 31% ha mostrato positività al test mentre il 69% è stato considerato negativo.
I livelli basali di TSH nel gruppo negativo al test sono risultati 2.4±0.24 mU/L e nel gruppo positivo 5.9±0.76 mU/L (p>0.001) il che dimostra un valore significativamente più alto del normale range nel 2° gruppo.
I valori basali di T4 erano 85±4.2 µmol/L nel gruppo positivo al test e di 105±3.0 µmol/L nel gruppo negativo (p<0.02).
I livelli di T4 esaminati dopo 3 ore dalla somministrazione del test non dimostravano differenze significative in entrambi i gruppi.
Il valore di T3 non dimostrava significative variazioni in entrambi i gruppi sia come livello basale che dopo 3 ore dal test.
Alla luce di questi risultati la menometrorragia appare essere la fase preliminare dell’ipotiroidismo. La menometrorragia scompare dai 3 ai 6 mesi e non riappare da 1 a 3 anni dopo il follow-up in tutte le pazienti con ipotiroidismo subclinico che vengono trattate con L- tiroxina. Inoltre si osserva una significativa diminuzione dei livelli sierici di TSH e di T4 dopo TRH test. Non sono stati registrati cambiamenti nei livelli di T3.

English version
Summary: Incidence of menorrhagia in premenopausal women with occult hypothyroidism.
N.C. Placenti, I. Tomaselli, L. Giuffrida, O. Valenti, E.V.I. Risoleti, C. Napoli

A high incidence of occult hypothyroidism in menorrhagic women has been reported and emphasized in recent studies.
The functional status of thyroid gland was evaluated in 123 apparently euthyroid menorrhagic women by a thirotropin-relasing hormone test and was evaluated the serum thyroid – stimulating hormone (TSH), thyroxin and triiodotyronine levels.
Patients with a serum TSH level >30 mU/L after administration of thyrotropin–releasing hormone were considereted have positive results and o have occult hypothyroidism.
Of the total of 123 apparently euthyroid patients studied, 31% had positive results and 69% had negative results to the thyrotropin –releasing hormone test.
The baseline TSH level in the negative group was 2.4±0.24 mU/L and in the positive group 5.9±0.76 mU/L (p<0.001), which shows a significantly higher value in the positive group that is still within the normal range.
The baseline triiodothyronine level in the positive group was 85±4.2 mU/L and in the negative group 105±3.0 mU/L (p<0.02).
The value of T4 level calculated 3 hours after thyrotropin- releasing hormone administration was not significantly different in both group.
The value of T3 level calculated 3 hours after thyrotropin- releasing hormone administration was not significantly different in both group.
These results show that menorrhagia appears to be the preliminary phase of hypothyroidism.
Menorrhagia disappeared within 3 to 6 months and did not reappear in 1 to 3 years of follow up in all patients treated with L-thyroxin. This was accompanied by a significant decline of TSH levels and T4 levels after TRH test administration. No change in levels of triiodothyronine has been observed.
credits