Cic edizioni internazionali
Giornale Italiano di ostetricia e ginecologia

L’induzione della maturazione cervicale con Cervical Ripening Balloon: la nostra esperienza

Metodi, tecniche, farmaci, 215 - 220
Tag this article
Abstract
Full text HTML Full text PDF
Versione italiana
RIASSUNTO: L’induzione della maturazione cervicale con Cervical Ripening Balloon: la nostra esperienza.
B. LOGIUDICE, S. PELLISSETTO, F. CELLANI, E. CESARI, R.M. GAROFOLI, G. BRICCHI, S. GARZARELLI, M. TANINI, A. ERRIGO, F.M. NUZZI
Obiettivi. Il nostro studio si è proposto di valutare l’effettivo cambiamento, in senso di maturazione, della cervice uterina dopo l’applicazione del Cervical Ripening Balloon (CRB), di valutare il tempo che è intercorso tra la rimozione del dispositivo e l’espletamento del parto e la modalità stessa del parto.
Materiali e metodi. Nel nostro studio sono stati raccolti i dati relativi a 7 punti nascita, distribuiti sul territorio nazionale, ed è stata confrontata la casistica dell’ospedale di Pistoia con la casistica degli altri punti nascita. Sono state arruolate 168 pazienti, rispettivamente 46 ricoverate presso l’Ospedale di Pistoia e 122 ricoverate negli altri punti nascita, con feto singolo in presentazione di vertice. Il parametro utilizzato da entrambi i gruppi di studio per valutare il grado di maturazione cervicale è stato lo score di Bishop. Soltanto due punti nascita, oltre allo score di Bishop, hanno utilizzato anche la cervicometria ecografica per valutare la lunghezza del canale cervicale.
Conclusioni. I nostri risultati, in accordo con la letteratura internazionale, suggeriscono che il Cervical Ripening Balloon, oltre ad essere facile da applicare e di norma ben tollerato dalle pazienti, non è gravato da effetti collaterali negativi che compromettano l’outcome materno-fetale. Il dispositivo induce modificazioni nello score di Bishop è potrebbe quindi essere utilizzato per la maturazione del collo uterino propedeutica all’induzione, poiché una cervice già preparata e conseguentemente maturata facilita la successiva induzione del parto e ne abbrevia i tempi.
Il CRB è una razionale ed efficace alternativa alle prostaglandine qualora queste fossero controindicate o non avessero ottenuto l’effetto desiderato nell’ambito dell’induzione.

English version
SUMMARY: The induction of cervical ripening with the Cervical Ripening Balloon: our experience.
B. LOGIUDICE, S. PELLISSETTO, F. CELLANI, E. CESARI, R.M. GAROFOLI, G. BRICCHI, S. GARZARELLI, M. TANINI, A. ERRIGO, F.M. NUZZI
Background. The aim of our study was to value the effective change, i.e. the ripening of the cervix, after applying the Cervical Ripening Balloon, to calculate the time that passes from the removal of the device to the deliver and to analyse the modality of the deliver.
Materials and methods. We collected the data of 7 hospitals all around Italy and we compared those of Pistoia hospital with the others.
We recruited 168 patients with a single fetus in vertex presentation, 46 from the Pistoia hospital and 122 from the other hospitals.
In both groups the parameter that we used toevaluate the cervical ripening degree was the Bishop’s score. Only two hospitals used also the ultrasonographic measurement to evaluate the lenght of the cervix.
Conclusions. In syntony with the international literature, our results suggest that the Cervical Ripening Balloon is easy to apply and the patients usually present a good tolerance to it. The device doesn’t show to have adverse side effects on the well-being of the mother and the fetus.
The device ripens the cervix and could be utilized as a pre-induction method to have an unfavourable cervix ripened before starting the induction of labour. The device could make the induction easier and shorter because a ripened cervix responds better to this treatment then a cervix which is immature and not treaty.
The Cervical Ripening Balloon can be used as an alternative to prostaglandins when these are contraindicated or in the case in which they don’t have any effect after their administration.
credits